Università Pontificia Salesiana - Roma


comunicazione_mediazione_interculturaleLa Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale dell’UPS e l’Accademia di Scienze Umane e Sociali (ASUS) organizza il suo primo Corso universitario in Comunicazione e Mediazione InterculturaleDa gennaio al 15 febbraio 2013 , in collaborazione con l’Associazione Mediatori Interculturali e Interreligiosi (AMII) e con il patrocinio di Religions for Peace e dei Cinecircoli Giovanili Socioculturali (CGS).

Sono aperte le iscrizioni. Il Corso, che si svolgerà da marzo 2013 a marzo 2014, permette di acquisire il Diploma universitario in Comunicazione e Mediazione Interculturale e dà accesso alle graduatorie per l’iscrizione al Registro pubblico dei mediatori interculturali del Comune di Roma.

 

Finalità e Obiettivi

Il Corso Universitario in Comunicazione e Mediazione Interculturale si propone di fornire specifiche conoscenze e approfondimenti culturali in un settore ad alto profilo professionale come quello della comunicazione e mediazione interculturale, in raccordo con il mondo educativo, il mercato del lavoro e le esigenze del territorio.

In particolare, il corso intende formare operatori competenti negli aspetti della Comunicazione in grado di:

  • valorizzare in campo comunicativo le identità dei singoli nel rispetto delle differenze;
  • interpretare i codici culturali dei soggetti coinvolti nella relazione comunicativa;
  • tradurre e comunicare bisogni e risorse proprie dell'individuo in programmi di intervento;
  • individuare vincoli e opportunità dei contesti interculturali;
  • favorire contesti di collaborazione/integrazione;
  • facilitare le reciproche conoscenze e lo scambio tra le diverse parti al fine di prevenire l'insorgere di incomprensioni e conflitti;
  • relazionarsi con i servizi presenti sul territorio ed informare adeguatamente circa le risorse e possibilità;
  • coinvolgere l'utente straniero e i soggetti autoctoni nella promozione culturale;
  • sostenere lo straniero nel processo di integrazione interculturale;
  • partecipare alla programmazione degli interventi rivolti ad immigrati/autoctoni;
  • promuovere e valorizzare occasioni di incontro tra culture diverse.

 

Opportunità lavorative

I mediatori interculturali dotati di specifiche competenze nel campo della Comunicazione possono prestare attività nei seguenti settori: Uffici stampa, comunicazione e relazioni pubbliche; mezzi di comunicazione sociale (stampa, radio, TV, internet, riviste specializzate, ecc.); ambasciate e uffici culturali; settore giudiziario (tribunali e carceri); pubblica sicurezza (uffici stranieri delle Questure, Commissariati, Centri di accoglienza temporanea); settore assistenziale e socio sanitario (ambulatori medici, consultori, ospedali); ambito educativo e formativo (scuole, soprattutto dell'obbligo). E ancora presso uffici della Pubblica Amministrazione e aziende private.

Il Corso dà accesso alle graduatorie per l'iscrizione al "Registro pubblico dei mediatori interculturali" del Comune di Roma.

 

Struttura organizzativa e didattica

Il Corso prevede lezioni frontali, seminari, laboratori e tirocinio, pari a 36 crediti ECTS complessivi, così distribuiti: 25 crediti ECTS per le lezioni, i seminari, i laboratori (375 ore); 5 crediti ECTS per il tirocinio (125 ore); 6 crediti ECTS per la tesi finale.

Il percorso formativo si compone di cinque moduli strutturati attorno ad altrettante aree tematiche e disciplinari:

  • Area linguistica e culturale (5 ECTS): Lingua e cultura romena; Lingua e cultura cinese; Lingua e cultura araba; Lingua russa e cultura dell'Est Europa; Lingua e cultura albanese.
  • Area delle relazioni interculturali (5 ECTS): Fenomeni e dinamiche dei processi migratori; Psicologia del sé e delle relazioni; Antropologia, pedagogia e cultura sociale; Teorie e tecniche della mediazione interculturale; Etica e deontologia professionale.
  • Area della comunicazione e dei media (5 ECTS): Giornalismo e mediazione interculturale; Cinema e mediazione interculturale; Teatro, musica, danza e mediazione interculturale; Radio, TV e mediazione interculturale; Internet, New media e mediazione interculturale.
  • Area normativa (4 ECTS): Testi legislativi; Organizzazione sociale ed assetti istituzionali; Legislazione sull'immigrazione; Diritto del lavoro e legislazione sociale.
  • Area dell'organizzazione e dei servizi (6 ECTS): Organizzazione dei servizi sociali; Istituzione e organizzazione scolastica; Istituzione e organizzazione sanitaria; Modelli di progettazione di interventi sociali; Monitoraggio e valutazione del lavoro sociale.

 

Titolo conseguito

Diploma del Corso universitario in Comunicazione e Mediazione Interculturale rilasciato dall'Università Pontificia Salesiana.

 

Durata e frequenza

Il Corso avrà la durata di un anno, da marzo 2013 a marzo 2014. Prevede tre seminari intensivi di 24 ore (8 ore al giorno per tre giorni) nei mesi di marzo 2013, settembre 2013 e marzo 2014 e 16 ore mensili di lezione per i restanti 8 mesi

Le lezioni, impartite in lingua italiana, si terranno una volta al mese, dal venerdì pomeriggio alla domenica mattina, secondo il seguente orario: venerdì dalle 15,00 alle 19,00; sabato dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 19,00; domenica dalle 9,00 alle 13,00.

Il Corso si svolgerà a Roma presso le Aule dell'Accademia di Scienze Umane e Sociali (ASUS), in Viale Manzoni 24c.

La frequenza alle lezioni frontali è obbligatoria per l'80% del monte ore complessivo e deve essere attestata con le firme degli iscritti.

 

Requisiti, modalità, scadenze e costi di iscrizione

Il Corso è a numero chiuso. Il numero minimo sufficiente per attivare il corso è di 15 iscritti, mentre il numero massimo dei partecipanti è fissato a 25.

Per l'iscrizione è richiesto il Diploma di Scuola Superiore che dia accesso ai corsi di laurea, secondo l'ordinamento dei rispettivi Paesi d'origine dei richiedenti.

I candidati che desiderano iscriversi al Corso dovranno presentare la domanda entro il termine fissato inviando il proprio curriculum vitae all'indirizzo e-mail della Segreteria del Corso. Saranno poi contattati per un colloquio personale in cui verranno valutate le motivazioni, l'attitudine e l'interesse al corso. La graduatoria da cui si attingerà per la copertura dei posti previsti sarà stilata dopo la valutazione dei titoli e il colloquio personale. I candidati ammessi al Corso dovranno regolarizzare l'iscrizione presso la Segreteria dell'UPS.

Termine ultimo per la presentazione delle domande: 15 febbraio 2013.

Selezione sulla base dei curricula e dei colloqui: entro il 28 febbraio 2013.

Costi per gli studenti ordinari:

euro 2.200,00 (euro 200,00 quale tassa di iscrizione all'UPS; euro 2.000,00 per le restanti attività didattiche).
Il pagamento è previsto in tre rate: iscrizione (euro 200,00) e prima rata (euro 800,00) per un totale di euro 1.000,00; seconda rata di euro 600,00; terza rata di euro 600,00.

Costi per gli eventuali partecipanti a singoli moduli:

iscrizione (euro 200,00) + euro 400,00 a modulo da versarsi in tre rate secondo le scadenze previste.
Termine ultimo per il pagamento iscrizioni e rate: Iscrizione e prima rata entro il 05 marzo 2013; seconda rata entro il 30 giugno 2013; terza rata entro il 31 ottobre 2013.

 

Eventuali agevolazioni previste per i partecipanti meritevoli:

in caso di finanziamento da parte di enti pubblici e/o organizzazioni private saranno distribuite agli allievi meritevoli delle borse di studio a parziale copertura delle spese di partecipazione al Corso. Dell'eventualità di godere di dette borse di studio sarà data comunicazione prima della fine del corso.

 

Informazioni ed iscrizioni

Segreteria del Corso: prof.ssa Teresa Doni

Tel. 06.96526234 (martedì e giovedì 9.30-12; lunedì e venerdì 15.30-18)

Tel. 334.2707002; @:

Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale

Segreteria di Presidenza

Tel. 06.87290331; @:

Il progetto completo del Corso si può consultare nei siti www.fsc.unisal.it, www.asusweb.it, www.unisal.it

 

Comitato Scientifico Didattico

Direttore Generale: Prof. Mauro Mantovani (UPS/FSC)

Direttore Organizzativo: Prof. Gaspare Mura (ASUS)

Coordinamento didattico: Prof.ssa Teresa Doni (UPS; ASUS)

Prof.ssa Claudia Caneva (PUL – UPS/FF)

Prof. Emiro Cepeda (UPS/FSC)

Prof.ssa Rosanna Cerbo (Università "La Sapienza" - Roma)

Prof.ssa Amina Crisma (Università di Bologna)

 

Tra i docenti del Corso:

Mimmo Alvati (UPS), Ioan Ariesan (ASUS), Fabio Baggio (SIMI), Katia Ballacchino (Univ. Molise), Renato Butera (UPS), Enrico Cassanelli (UPS), Stefano Cera (AICoM), Antonio Giannasca (UPS), Tadek Lewicki (UPS), Francesca Rosso (UPS), Tiziano Salvaterra (UPS), Giancarlo Santoni (SIPEA), Tommaso Sardelli (UPS).




(c) 2005-2015 Rome - UPS - All rights reserved | P.Iva 01091541001 | Powered by Joomla!®. Designed by: business hosting dot-COM domains Valid XHTML and CSS.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari ad offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più, consulta la nostra
cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.