Università Pontificia Salesiana - Roma


giornate salesiane comunicazione2016 01 Essere attenti e consapevoli comunicatori, sapendo che la presenza in internet è uno dei segni dei tempi da accogliere e utilizzare come dono di Dio, è stato il fulcro sul quale si sono mosse le Giornate Salesiane di Comunicazione 2016. L’iniziativa, giunta alla V edizione, si è svolta a Roma, presso l’Università Pontificia Salesiana. Tra i soggetti promotori e organizzatori l’iniziativa la Facoltà di Scienze della Comunicazione Sociale.

Oltre 160 giovani in formazione della Famiglia Salesiana che il 29 e 30 aprile hanno approfondito il messaggio che il Papa ha consegnato per la 50ª Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali che si celebrerà domenica prossima 8 maggio.

Gli ospiti intervenuti alla tavola rotonda hanno introdotto ed ispirato i lavori delle due giornate: padre Giulio Albanese, comboniano, fondatore della Missionary Service News Agency (MISNA) e ora direttore di Popoli e Missione e Il ponte d’oro, e la prof.ssa Rita Marchetti, docente di Teorie e tecniche dei media digitali presso l’Università di Perugia.

Padre Albanese è partito dalla sua esperienza di missionario e giornalista. Ha invitato i giovani in formazione della Famiglia Salesiana ad essere attenti e consapevoli comunicatori. “Nonostante il potere e la forza dell’informazione non sappiamo quasi niente del villaggio globale. Le informazioni che ci giungono sono pilotate e riguardano un mainstream autoreferenziale, non sempre rispettoso della realtà e delle diversità. - ha detto padre Albanese - Occupandomi di giornalismo e aprendomi alle reti sociali ho scoperto quanto sia vero che la comunicazione è missione e la missione è comunicazione!”.

Padre Albanese ha focalizzato il binomio comunicazione-missione da un punto di vista teologico: “Gesù è la parola di Dio che realizza ciò che annuncia (dabàr), è lui la buona notizia di Dio per noi. E noi siamo chiamati ad annunciare, comunicare questo accadimento altrimenti resta non comunicato!”. Interessante è stata l’esegesi del brano di san Luca dell’Annunciazione e della Visitazione in chiave comunicativa. E, concludendo, citando Léopold Sédar Senghor, ha detto “Il passato ci ha trovato divisi, ma il presente e soprattutto il futuro ci devono trovare insieme all’appuntamento del dare e del ricevere perché abbiamo un destino comune”.

La prof.ssa Marchetti, poi, partendo dai dati di una ricerca, ha dimostrato come la Chiesa sia una realtà pienamente notiziabile e meritevole di interesse. L’avvento dei social network ha offerto alla Chiesa la possibilità di moltiplicare i suoi comunicatori; infatti sono migliaia gli utenti, giovani e anche persone e parroci più anziani, che operano nella rete, anche a titolo personale. Condizione necessaria, però, è una sana e corretta web reputation costruita sui valori del vangelo.

giornate salesiane comunicazione2016 02Altro momento interessante e pienamente formativo sono state le sessioni parallele dove il binomio “comunicazione e misericordia” è stato approfondito da diversi punti di vista: tematiche, esperienze e problematiche attuali. La dott.ssa Alessandra Morelli, delegata dell'UNHCR-Alto Commissariato dell'ONU, ha condiviso la sua esperienza vissuta in questi ultimi mesi tra i profughi in Grecia. Don Giovanni Carpentieri e alcuni sui collaboratori hanno presentato il lavoro dell’Associazione FuoriDellaPorta ONLUS che opera nelle periferie romane. E poi Donatella Parisi, Responsabile della Comunicazione del Centro Astalli di Roma, don Spriano Alessandro, cappellano del carcere di Rebibbia e suor Gabriella Bottani, comboniana, Coordinatrice di TalitaKum, rete internazionale della Vita Consacrata contro la Tratta delle persone.

La giornata di sabato 30 aprile è stata dedicata prevalentemente ai laboratori che, attraverso la media analysis, hanno aiutato i partecipanti a comprendere come i media tradizionali, il teatro, l’arte e la comunicazione umana hanno e possono comunicare la misericordia.

Le Giornate Salesiane di Comunicazione sono il frutto di una sinergia tra il Dicastero e l’Ambito per la Comunicazione Sociale dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice, la Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale dell’Università Pontificia Salesiana e la Pontificia Facoltà di Scienze dell'educazione Auxilium di Roma.

La V edizione delle Giornate Salesiane di Comunicazione è stata caratterizzata dalla presenza di alcuni rappresentanti della Comunità di Cançáo Nova e delle Figlie dei Sacri Cuori di Gesù e di Maria.

Tra le consegne conclusive di don Filiberto Gonzalez, Consigliere generale per la Comunicazione sociale, l’invito ai giovani in formazione della Famiglia Salesiana ad essere saggi educatori e arditi apostoli dei giovani come lo fu Don Bosco.

 

Prossimi Eventi

01 Set - 01 Set 2017
Termine prenotazioni esami e discussioni
11 Set - 11 Set 2017
Inizio compilazione Piano di studio
18 Set -
Esame di ammissione alla FSC



(c) 2005-2015 Rome - UPS - All rights reserved | P.Iva 01091541001 | Powered by Joomla!®. Designed by: business hosting dot-COM domains Valid XHTML and CSS.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari ad offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più, consulta la nostra
cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.