Notizie UPS
Notizie
In memoria

Il ricordo di Catia Milone

Una grande lavoratrice, che ha contribuito allo sviluppo della nostra Università
  11 ottobre 2021

Domenica 10 ottobre, presso il Policlinico universitario Sant'Andrea, è venuta a mancare la signora Catia Milone, figura storica della nostra Biblioteca Don Bosco.

Catia era arrivata all'Università Salesiana nel lontano 1982 aiutando don Carlo Nanni nella trascrizione delle dispense per gli studenti. Passò poi a collaborare con l'Istituto di Teoria e storia dell’educazione diretto al tempo da don José Manuel Prellezo. In preparazione al primo centenario della morte di San Giovanni Bosco, Catia venne affiancata alla dott.ssa Donatella Pasini, catalogatrice della Biblioteca, per aiutarla nel riordino e sistemazione del fondo librario del Centro Studi Don Bosco, quando direttore del Centro era il compianto don Pietro Stella. Subito dopo Catia entrò in modo stabile a far parte del personale della Biblioteca, il Prefetto del tempo era don Casimiro Szczerba e la Biblioteca era ancora ubicata negli spazi dell'attuale Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale. Iniziò a lavorare all'accoglienza degli utenti, alle ricerche bibliografiche, consultazione e prestito. Il Prefetto don Giuseppe Tabarelli le affidò poi il catalogo topografico e l'inserimento delle schede cartacee sia nel topografico che nel catalogo della Biblioteca. Nel 1995 arrivò in Biblioteca come nuovo Prefetto don Juan Picca che, dopo averle fatto frequentare diversi corsi di formazione, affidò a Catia il delicato settore delle acquisizioni, settore che Catia, insieme ad altre mansioni, ha curato fino ad oggi.

Con la riapertura della Biblioteca, dopo l'esperienza del primo lockdown a causa della pandemia da Covid-19, Catia aveva continuato a lavorare da casa in modalità agile (smart working) in quanto lavoratrice fragile. Il suo lavoro è sempre stato costante, preciso e attento anche nei momenti più difficili della malattia. Era un punto di riferimento sia per i colleghi della Biblioteca che per i professori delle diverse Facoltà che nel tempo si sono occupati dei libri da acquistare per la Biblioteca.

Catia era capace di trovare un libro anche in capo al mondo. È stata una grande lavoratrice, sempre collaborativa e mai oziosa. Ha partecipato in modo fattivo, con la sua presenza e il suo lavoro, al progresso della nostra Università. Con la scomparsa di Catia – a nemmeno un anno di distanza dalla morte di Tiziana Morelli – la Biblioteca perde un'altra risorsa fondamentale per le sue attività.

I funerali si svolgono lunedì 11 ottobre alle ore 16:00, a Palombara Sabina presso la Chiesa di San Biagio. La camera ardente è aperta dalle 11:30 alle 14:45 presso l'Ospedale Sant'Andrea.