Università Pontificia Salesiana - Roma


corso formazione giornalisti(Roma, 11 marzo 2018) - “La realtà si vede meglio dalla periferia” ha detto Papa Francesco, ma poi la periferia non ha voce e strumenti per raccontarla. L’espressione del Papa ha ispirato ai docenti di giornalismo della Facoltà di Scienze della Comunicazione sociale dell’UPS il tema per una giornata di studio da proporre per la formazione continua dei professionisti dell’informazione. “Raccontare le periferie: sguardi positivi, parole costruttive” è stato il titolo scelto. All’incontro, che si è svolto lo scorso 10 marzo 2018, hanno aderito circa 90 giornalisti professionisti e pubblicisti dell’Albo professionale del Lazio.

Ricco il programma proposto, avviato da due interventi che avevano come tema comune l’impegno di “rimettere le periferie al centro”. Sono intervenuti Fabio Pasqualetti, docente di Comunicazione e sviluppo e Opinione pubblica (UPS), con una riflessione su “Il potere che emargina”, e Vittorio Sammarco, giornalista e docente di Giornalismo sociale e Comunicazione e politica (UPS), su “Perché raccontare le periferie”. I due docenti hanno evidenziato come spesso i poteri forti e la stessa politica, se dominati da interessi diversi dal bene comune, possono produrre discriminazione, diversità, ingiustizia e creare i ghetti su cui si generano pregiudizi e stereotipi. Ai due docenti ha fatto seguito Michele Partipilo, caporedattore della Gazzetta del Mezzogiorno, la cui riflessione si è centrata sulla protezione dei soggetti deboli nel testo unico dei doveri del giornalista.

La mattinata si è conclusa con altri due interventi dal tema comune: “Tra emergenze e risorse”. Sono intervenuti Giuliano Vettorato, docente di Sociologia dell’Emarginazione e della Devianza (UPS), su “I giovani”, e Camillo Ripamonti, presidente del Centro Astalli, su “I ghetti”.

Ma l’informazione che riguarda le periferie è spesso intrisa di luoghi comuni e di linguaggi allarmati legati alle emergenze. Se ne parla solo quando succede qualche caso di cronaca nera, qualche conflitto con gli immigrati, qualche abuso edilizio... Il nostro sistema dell’informazione ruota attorno al “centro” – o ai centri – e ne usa le fonti e i linguaggi. Di questo “vive” molta informazione televisiva e su questo tema, “Le periferie in televisione”, si è centrato l’intervento di Renato Butera, docente di Etica e Deontologia della Comunicazione e del Giornalismo (UPS) e Giorgio Marota, Giornalista pubblicista, laureando presso la FSC dell’UPS, i quali hanno presentato una ricerca stilometrica sui servizi in Tv che raccontano le periferie.

In realtà nelle periferie c’è vita, creatività, cultura, elaborazione di nuove forme di convivenza e partecipazione. Questa convinzione ha “cucito” come filo comune la riflessione di Carlo Cellamare, docente di urbanistica a La Sapienza Università di Roma, su “Gli spazi e le vite”; e le “Storie di vita e di riscatto” raccontate da Giovanni D’Andrea, presidente SCS dei salesiani d’Italia, sul Centro Santa Chiara a Palermo; da Fabrizio Molina, presidente dell’associazione Nessun Luogo È lontano, su alcune periferie romane “speciali”; da Stefania Ficacci sull’esperienza dell’Ecomuseo Casilino, di cui è responsabile per la ricerca storica; e da Stefania Postiglione, fotografa, che ha presentato “L’arte sui muri delle periferie romane”.

Le conclusioni sono state affidate a Vania De Luca, giornalista di Rai News e presidente UCSI, che nella sua sintesi ha rimarcato quanto importante sia operare una conversione delle parole per trovare quelle che sappiano dare onore alla cronaca non soltanto quando questa si tinge di nero. Per raccontare le periferie è, infatti, necessario adottare uno sguardo libero e fuori dagli schemi, ed è soprattutto necessario trovare anche fonti e linguaggi adatti. Con una particolare attenzione alla deontologia, per tutto quanto attiene la protezione dei soggetti deboli, una corretta informazione sui migranti e così via. È stato in sintesi questo il frutto dei contributi dei relatori e del confronto in dibattito con i partecipanti.

0
0
0
s2smodern

Newsletter

Iscriviti e ricevi tutte le novità dalla FSC!
Privacy e Termini di Utilizzo



(c) 2005-2018 Rome - UPS - All rights reserved | P.Iva 01091541001 | Powered by Joomla!®. Designed by: business hosting dot-COM domains Valid XHTML and CSS.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari ad offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più, consulta la nostra
cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.